Come scegliere un buon impianto dentale

Come scegliere un buon impianto dentale

L’argomento del blog di oggi è: “Come scegliere un buon impianto dentale?”. Leggete il testo del dott. Marko Nikolić, specialista di chirurgia orale nella clinica artDENTAL.

Tutti vogliamo un bel sorriso, perché un bel sorriso è l’ornamento di ogni volto. Proprio per questo la mancanza di denti può influenzare negativamente la nostra fiducia. Indipendentemente dal motivo della perdita dei denti, c’è una soluzione a questo problema.

 Ci sono diversi fattori che determinano se optare per un impianto o per un ponte.

Questi sono: la salute generale del paziente, lo stato dei tessuti duri e molli del cavo orale, la posizione delle strutture limitanti o che prevedono dei requisiti aggiuntivi per l’impianto, lo stato dei denti esistenti, l’igiene orale, la motivazione e i desideri del paziente e le possibilità finanziarie.

Come primo bisogna fare un’ortopantomografia e una TC. Questo esame dettagliato permette la diagnosi dello stato di conservazione della mascella ed è possibile solo con l’aiuto di dispositivi 3D CBCT per poter programmare accuratamente la procedura di impianto. Dopo un’analisi dettagliata al paziente viene suggerita la terapia impiantologica appropriata e sulla base di tutto questo viene fatto anche un preventivo della terapia.

Gli impianti dentali sono viti di titanio che vengono utilizzate per sostituire i denti. Gli impianti sono soluzioni permanenti e fisse, a differenza dei sostituibili protesi o ponti.

Per scegliere un buon impianto dentale è necessario prima capire la composizione di base dei denti umani. I denti sono costituiti da due parti; la parte visibile chiamata corona che si trova sopra la linea gengivale. L’altra parte sotto la gengiva è la radice. Le radici tengono i denti al loro posto e si estendono nell’osso mascellare. Un impianto dentale ha la funzione portante e se innestato nell’osso diventa “radice” per il dente di sostituzione. La scelta migliore per gli impianti dentali è il metallo titanio.

L’innesto di impianti dentali è una procedura di routine che è completamente indolore perché eseguita in anestesia locale. Dopo la fusione con l’osso (osteointegrazione),  l’impianto rappresenta un sostituto della radice del dente che può essere caricato con vari restauri protesici, ancor più del dente naturale. Sull’impianto dentale viene posta la sovrastruttura in titanio o zirconio che assicura un collegamento stabile tra l’impianto e la sostituzione protesica, e su questo una corona, un ponte o una protesi dentale.

Le differenze nella qualità degli impianti

 Oggi sul mercato v’è una gamma molto ampia di prezzi di impianti dentali. Senza l’aiuto di uno specialista di chirurgia orale è difficile spiegare perché questo è così e che cosa i pazienti ricevono. 

La più importante cosa da tenere in considerazione è il tipo di impianti dentali e chi li innesta, ossia se lo esegue uno specialista in chirurgia orale oppure no.

 Sul mercato esistono impianti dentali a basso costo che hanno un prezzo molto basso e la loro longevità non può essere comparata con gli impianti dentali NobelBiocare e Bredent.

 Nella clinica artDental l’innesto di impianti dentali viene eseguito da uno specialista in chirurgia orale con anni di esperienza che è molto preciso e professionale.

Dopo aver posizionato l’impianto ogni paziente riceve un libretto con il certificato dell’impianto innestato. 

Le altre differenze nella qualità degli impianti sono:

Il materiale di cui è fatto l’impianto dentale:

La principale caratteristiche degli impianti in titanio è la loro completa biocompatibilità, il che significa che il corpo li accetta come propri e non c’è rigetto di impianti dentali.

È anche importante che non vi siano additivi come nichel o cobalto che in alcuni pazienti possono causare reazioni allergiche e ridurre il successo dell’innesto dell’impianto.

Gli impianti in titanio a causa della loro biocompatibilità sono resistenti alla corrosione rispetto ad altri tipi di materiali e in questo modo garantiscono la diuturnità.

La forma di impianti dentali:

La forma di impianti dentali ha un grande ruolo nell’osteointegrazione e la stabilità degli impianti. È molto importante controllare gli impianti dentali. Nell’artDental usiamo solo impianti di alta qualità, di aziende leader a livello mondiale come Nobel Biocare e Bredent che investono molto tempo e risorse per produrre impianti con predisposizioni perfette, a modo che non v’è alcun rischio e per garantire al cento per cento il successo in implantologia.

La lavorazione della superficie esterna dell’impianto e l’impanatura:

La superficie esterna può essere trattata in modi diversi. Il tipo di trattamento influisce sull’integrazione dell’impianto con l’osso. Questa deve essere estremamente precisa, al fine di ottenere una buona osteointegrazione per poter caricare l’impianto dentale con sovrastrutture e coperture esterne.

Tipi di sovrastrutture – monconi e corone su impianti:

È molto importante che la sovrastruttura esterna che viene messa sull’impianto sia fatta molto precisamente perché è molto importante l’adesione della sovrastruttura e l’adesione della corona sulla sovrastruttura esterna. La qualità completa dei lavori protesici su impianti incide fortemente sulla longevità dell’impianto.

Sulla qualità e la longevità di impianti, oltre a tutto quanto detto sopra, incide fortemente ed in primo luogo una perfetta igiene orale e regolari visite odontoiatriche e pulizia professionale del tartaro che molti trascurano.

Se state pensando di innestare impianti dentali, potete cercare consiglio nella nostra clinica artDENTAL a Kastav. In un colloquio con il nostro specialista di chirurgia orale, il dott. Marko Nikolić, sicuramente troverete la soluzione migliore.