Il granuloma dentale

Il granuloma dentale

  • Konzervativna stomatologija

Che cosa succede quando ho un granuloma? I pazienti spesso arrivano nel nostro studio senza sapere di avere un granuloma. Il termine tecnico per il granuloma è il processo periapicale. Il granuloma si verifica quando i batteri di una carie penetrano lo smalto e la dentina e agiscono sulla polpa del dente. Come risultato dell’infiammazione avviene la diffusione di batteri verso l’osso in cui l’osso viene distrutto e lo spazio formato viene riempito dal granuloma.

I sintomi che indicano il granuloma dentale

Il granuloma spesso, soprattutto all’inizio, non presenta alcun sintomo, ma il dentista con un esame dettagliato della cavità orale e la RVG può facilmente localizzarlo. Sulla radiovisiografia si vede come un “cappello” scuro intorno alla punta della radice. I sintomi appaiono solo quando i batteri penetrano fino all’interno del dente dove si trova il materiale purulento.

Qual’è il trattamento del granuloma?

Se il granuloma è più piccolo e non ha compreso molto spazio, si può trattare pulendo l’interno del dente, sterilizzando la zona in cui si trova il granuloma e rimuovendo il materiale che ha colmato il canale radicolare.

Sicuramente avete sentito l’espressione “estrazione del nervo”, ma perché è necessario estrarre al più presto il nervo e perché il granuloma non può essere curato con gli antibiotici?

La risposta a questa frequente domanda è semplice: gli antibiotici non possono penetrare fino ai batteri che si trovano all’interno del canale radicolare e l’unico modo per distruggerli è togliendo il nervo cioè trattando i canali radicolari. Se il dente non viene curato, i batteri penetrano fino all’osso dove si crea una cavità attorno alla punta della radice – è questo il granuloma e nei casi avanzati anche la cisti.

In alcuni casi, non possiamo accedere al trattamento del granuloma con la rimozione del nervo e in questi casi si deve intervenire con un minore intervento chirurgico chiamato apicotomia. Viene effettuato un taglio attraverso la mucosi per accedere all’osso. Con il trapano si abrade l’osso fino ad accedere all’apice della radice e il granuloma intorno ad esso. Poi viene rimosso l’apice della radice insieme al granuloma. La mucosi viene suturata ed i punti vengono rimossi successivamente. L’intervento non è doloroso, perché viene fatto in anestesia locale. A seconda del luogo in cui il granuloma si trova, l’intervento dura tra i 20 e i 60 minuti. Questa procedura viene fatta solo se esiste la possibilità di rivitalizzare il canale del dente al quale si rimuove l’apice della radice a causa del granuloma.

Quando davvero non esiste alcun altra soluzione e non c’è alcuna possibilità di rivitalizzare il dente, allora si accederà all’estrazione del dente. È questo l’ultimo metodo usato per il trattamento del granuloma.

Meglio prevenire che curare, in questo caso meglio trattare che estrarre il dente … :) e perciò contattateci!

Visitate Artdental – centro di odontoiatria a Kastav (vicino a Rijeka) e guarite il dente in tempo!