La diagnostica nella medicina dentale

La diagnostica nella medicina dentale

La diagnostica nella medicina dentale

La diagnostica, assieme all’anamnesi, nella medicina dentale è il primo passo più importante nella cura dei denti. Dopo aver conosciuto e richiesto informazioni sulla salute generale, le allergie, i medicinali e la storia familiare della malattia, segue la diagnosi.

Con una corretta diagnostica nella medicina dentale cerchiamo di evitare complicazioni in futuro e comunicare al paziente esattamente cosa può aspettarsi durante la terapia.

I test diagnostici includono:

  • ispezione – è in effetti l’esame. Così, con una vista diretta, il dentista esamina la cavità orale in senso orientativo e osserva le possibili patologie: mancanza di denti, carie, scolorimento, ecc. Non si limita all’ispezione dei denti, ma si esamina anche la mucosi, la gengiva, la lingua, il morso… Con l’esame non si può determinare la posizione degli embrioni dentali, delle radici residue e la profondità della carie, solo ciò che può essere visto sulla superficie.
  • palpazione, percussione e sondaggio – la palpazione può rilevare la sensibilità dell’apice della radice del dente e i possibili cambiamenti nella mucosa della cavità orale. Il dentista con le dita o una sonda picchiettando rileva una possibile reazione dentale o mobilità dei denti, mentre con la punta della sonda ispeziona gli angoli nascosti e cerca potenziali carie.
  • radiologia dentale (immagine a raggi X) – oggi la maggior parte delle immagini radiografiche sono digitali, consentendo di visualizzare le immagini sul computer, modificarle, confrontarle e misurarle.

L’immagine può essere piccola (uno o più denti) e più grande – quando viene presa l’intera mascella.

La diagnostica in medicina dentale aiuta nella diagnosi mirata utilizzando una piccola immagine di uno o più denti, e un immagine di grandi dimensioni che fornisce informazioni sulla condizione generale dell’intera cavità orale. Le immagini del dente o della mascella intere sono più comunemente in due dimensioni, il che non ci consente di vedere la profondità.

3D radiologia dentale

Oggigiorno la radiografia può anche essere prese in 3D. Una rappresentazione più accurata e realistica in tutte le dimensioni consente un’elevata precisione nel determinare e predire il corso della terapia.

La clinica artDENTAL è dotata di sistemi di diagnostica radiografica all’avanguardia: apparecchio panoramico e 3D S 8100 3D. È possibile ottenere una scansione TC completa al primo esame.

CBCT con le sue capacità di ricostruzione e visualizzazione di livelli 3D supera le caratteristiche della radiografia classica e dell’ortopan.

Poiché è possibile regolare le dimensioni del campo richiesto per la registrazione, la quantità di radiazioni diminuisce rispetto ai normali dispositivi TC.

È necessaria una scansione TC per valutare la dimensione e la qualità dell’osso mascellare. 

In base al TC viene pianificato il numero e la disposizione degli impianti e le eventuali misure necessarie per la ricostruzione dell’osso.

3D radiologia dentale

3D radiologia dentale

Radiologia dentale digitale

Un esame dettagliato senza una panoramica digitale (non più vecchia di 6 mesi) è impossibile da fare perché diagnosticamente, senza l’immagini panoramica digitale non è possibile rilevare le malattie dei denti e delle strutture circostanti. 

Cosa possiamo vedere su una radiologia panoramica digitale? 

La radiologia panoramica digitale ha una grande capacità di visualizzare le strutture il che ci consente una migliore visibilità dei processi patologici attorno a tutte le radici dei denti, le carie sui denti condizione delle ossa ed è più facile la pianificazione implantare, ma bisogna sottolineare che per qualsiasi intervento chirurgico oltre alla panoramica digitale, bisogna fare anche il TC.

lastra panoramica

lastra panoramica

Prima delle riprese è assolutamente necessario rimuovere tutti i gioielli, i piercing nella bocca e la protesi mobile. Per le donne è importante che non siano gravide e non sospettano una gravidanza a causa dei possibili effetti delle radiazioni sull’embrio.

Le radiografie panoramiche digitali possono anche essere fatte nei bambini perché sono adattate a una minore quantità di radiazioni. L’intero processo dura 15 secondi ed è molto piacevole e indolore, il paziente è protetto da un grembiule in piombo e rimane fermo fino al completamento della registrazione.

 Al giorno d’oggi è grande vantaggio che nelle radiografie digitali le dosi di radiazioni sono fino a quattro volte inferiori.


Fissate oggi stesso un appuntamento per un esame dettagliato presso artDENTAL!