L’anestesia nel campo stomatologico

L’anestesia nel campo stomatologico

Usando l’anestesia nel campo stomatologico è possibile avere un’intervento di riparazione dei denti indolore. Oggigiorno l’anestesia locale è uno standard nel campo stomatologico. L’anestesia generale viene somministrata solo in certe indicazioni e solo in ambito ospedaliero.

L’nestesia locale dal dentista

 Applicazione dell’anestesia locale

 L’anestesia locale dal dentista viene somministrata con una siringa sottile nella mucosi del cavo orale, ossia nell’area della radice dei denti. Se applicata correttamente può dare una sensazione indolore fino a diverse ore. Non è dannosa per l’organismo, anche se c’è una certa quantità che può essere applicata ad un uomo adulto o ad un bambino, e viene calcolata in base al peso corporeo del bambino. 

Al fine di ridurre il disagio causato dall’ago durante la somministrazione, vi è anche un’anestesia locale superficiale che intorpidisce solo la mucosi nel sito di applicazione in modo che la puntura stessa sia indolore per il paziente. 

Il prezzo dell’anestesia locale è di circa 60 kune. 

Effetto dell’anestesia locale

Affinché l’anestetico abbia effetto nell’area applicata, è importante l’applicazione corretta, ma anche l’assenza di un infiammazione. L’anestesia locale potrebbe non funzionare quando è presente un’estesa infiammazione. Esiste la possibilità che l’assenza completa di dolore sia difficile da raggiungere e in questi casi ci sono altre tecniche che possono essere applicate come l’applicazione dell’anestesia direttamente al nervo. Tali tecniche intorpidiscono l’intera area che questo nervo innerva, più comunemente si tratta di “mezza mascella”. 

Complicazioni dell’anestesia locale 

Sebbene l’anestesia locale sia una procedura relativamente sicura, ma a volte, come in tutte le procedure mediche, esiste una possibilità di complicazione. 

A seconda dei sintomi può essere locale – nel sito di applicazione, e generale – su sistemi remoti nel corpo. L’esperienza e le competenze del dentista, oltre a una buona comunicazione nel prendere l’anamnesi di base, riducono al minimo la possibilità di complicazioni.

Anestesia generale dal dentista 

L’anestesia generale in termini di sedazione completa nel campo stomatologico è usata molto raramente. Eventualmente nei bambini con bisogni speciali e in generale per le persone che non sono in grado di sottoporsi ad anestesia locale per certe ragioni mediche.

Oltre alla sedazione generale che viene evitata a causa della possibilità di complicazioni, oggigiorno abbiamo a disposizione anche la sedazione endovenosa cosciente. Il paziente è in uno stato di sonnolenza, parla con difficoltà, ma risponde ai messaggi verbali e tattili del dentista e non prova panico o paura. 

L’anestesia locale ha notevolmente facilitato tutte le procedure e l’intervento indolore è una priorità in ogni studio dentistico. 

Se avete bisogno di ulteriori informazioni sull’uso dell’anestesia nel campo stomatologico, non esitate a chiamarci – call to action