Perno moncone – sovrastruttura

Perno moncone – sovrastruttura

Quando in un motore di ricerca su Internet scrivete i termini “perno” o “sovrastruttura” appare una moltitudine di foto e articoli spesso confondenti. Subito all’inizio dobbiamo chiarire la differenza tra perno e impianto. L’impianto viene inserito nell’osso e sostituisce il dente perso, mentre il perno viene inserito nella radice del dente e sostituisce la corona del dente.

Nel prosieguo del testo per sovrastruttura utilizzeremo il termine perno poiché è l’espressione molto più diffusa e conosciuta.

Probabilmente avete affrontato il problema di aver morso qualcosa di duro e vi si è rotta la corona del dente o una grande carie vi ha distrutto la superficie del dente. Queste sono situazioni in cui l’otturazione non è una soluzione abbastanza buona e c’è bisogna di qualcosa di più duro per ristabilire la resistenza del dente. Dato che nella frattura del dente  più comunemente viene affetta anche la polpa dentale (nervo), prima si deve trattare il dente.

Per poter fare bene il perno è necessario prima guarire il dente, riempirlo fino alla fine della radice, fare una radiografia del dente che deve mostrare risultati soddisfacenti del trattamento e solo allora si può proseguire alla lavorazione del perno.

La procedura per l’immissione del perno è indolore siccome il dente è stato guarito.

 

stift-nadogradnja-1

Il perno viene collocato nella radice del dente e fissato con il cemento, e con altro materiale viene ricostruita la corona del dente. Dopo tutto il trattamento la corona del dente viene modellata dove il perno funge da armatura per rafforzare la radice del dente. Il dente ricostruito deve essere protetto con la corona in ceramica.

stift-nadogradnja-2

Il perno (sovrastruttura o perno moncone) è ora in uso quotidiano negli studi dentistici e alcuni denti completamente distrutti possono benissimo essere rifatti e servire per molti anni. Inoltre, i perni sono a volte immessi anche preventivamente nei denti trattati la cui struttura è sostanzialmente indebolita per evitare la rottura.

stift-nadogradnja-3

Alcune volte vedrete i perni in metallo e a volte quelli “bianchi” i cosìdetti perni in composito. Il perno “bianco” viene fatto direttamente in bocca, mentre quelli in metallo vengono prodotti in laboratorio.

Proprio per tutte queste possibilità offerteci oggi negli nostri studi odontoiatrici non bisogna mai rinunciare ad un dente, perché se la radice è robusta, e il dente viene guarito, c’è sempre la possibilità di fare il perno e la corona sul dente.

Visitate artDental – centro di medicina dentale a Kastav (vicino a Rijeka)