Rialzo del seno mascellare

Rialzo del seno mascellare

Il rialzo della parte inferiore del seno mascellare è un procedimento supplementare che permette l’inserimento di ossa artificiali e di impianti nella parte posteriore della mascella superiore se manca il volume della massa ossea.

Con l’estrazione dei denti la parte posteriore della mascella superiore nella zona dei premolari e dei molari spesso non ha sufficiente volume osseo per poter essere un buon ancoraggio agli impianti, in particolare nei pazienti nei quali i denti mancano da anni e negli pazienti anziani. L’innesto degli impianti in questo caso non è possibile perché l’impianto deve essere con tutta la superficie immerso nell’osso mascellare. Aggiungendo l’osso artificiale aumentiamo il volume della mascella.

Mediante la procedura di sollevamento del seno aggiorniamo o aggiungiamo dell’osso nella cavità del seno sopra la mascella superiore. L’osso artificiale viene aggiunto al di sotto della membrana del seno. Tipicamente, il procedimento viene svolto allo stesso tempo dell’innesto dell’impianto, ovviamente, se esiste almeno un piccolo volume osseo. L’osso artificiale nella maggior parte sostituisce l’osso naturale ed è una struttura stabile per contenere l’impianto.

Prima di pianificare l’intervento è molto importante fare la diagnosi mediante lo CT digitale tridimensionale che mostra fedelmente il volume dell’osso della mascella e determina il piano del trattamento.

MINORE RIALZO DEL SENO

Il rialzo del seno con il metodo Summers è una procedura che comporta l’aggiunta di un minor volume d’osso artificiale che viene effettuato appena prima del posizionamento dell’impianto. Si svolge quando mancano meno di 4 mm di osso della mascella per l’innesto dell’impianto. Attraverso il luogo preparato per l’innesto dell’impianto mediante lo strumento, osteotoma, viene spinto 1 mm di osso e con esso sollevata la membrana del seno. Nella cavità viene messo l’osso artificiale in granuli e innestato l’impianto previsto.

Immagini del rialzo del seno minore

Immagini del rialzo del seno minore

 

MAGGIOR RIALZO DEL SENO

Se il livello dell’osso è molto piccolo, tra il rialzo del seno e il posizionamento dell’impianto deve passare un minimo di sei mesi. In questo caso c’è bisogno di un’intervento ulteriore per l’innesto dell’impianto. Il periodo di posa è il periodo di integrazione dell’osso artificiale con quello naturale. Tuttavia, se vi è volume osseo sufficiente per impostare l’impianto e aggiungere l’osso artificiale, l’intervento comporta l’impostazione dell’osso granulato e dell’impianto insieme. La procedura inizia aprendo le gengive al confine con il seno. Poi si apre il seno, si solleva la membrane del seno per fare posto per l’osso artificiale, poi si introduce l’osso artificiale granulato, si colloca la membrana artificiale nel foro che poi viene suturato.

 

Immiagini del rialzo del seno maggiore

Immiagini del rialzo del seno maggiore

 o

Immiagini del rialzo del seno maggiore

Il rialzo del seno viene eseguito in anestesia locale, in modo che la procedura è del tutto indolore. Entrambe le procedure sono interventi chirurgici indolori di routine dopo i quali possono verificarsi gonfiori del tessuto. Nella nostra clinica artDental ai pazienti viene somministrata una terapia antidolorifica, contro il gonfiore e la protezione antibiotica con la disinfezione all’ozono.

Visitate l’artDental – centro di medicina dentale a Kastav (vicino a Rijeka).